Onda Palace: una storia strampalata ed inquietante

Sarebbe bene metterci una bella targa sul grattacielo dell'Interporto una volta ultimato, che ricordi, a mò di ammonimento, una delle più strampalate ed inquietanti avventure immobiliari che Padova abbia conosciuto. Un progetto pensato sull'onda del boom immobiliare, ma deliberato nel 2008, già nella risacca della crisi economica che ha sconvolto il pianeta. Al bando per … Continua a leggere Onda Palace: una storia strampalata ed inquietante

La camorra e il litorale veneto

Nell'estate del lontano 1993, quasi trent'anni fa, la Lega promosse un'imponente campagna per la legalità nel litorale veneto e friulano, con tanto di striscioni trainati da piccoli aerei che volteggiavano sulle spiagge. L'obiettivo di tanta massiccia mobilitazione era quello di ostacolare il commercio “abusivo” degli ambulanti immigrati, i famosi vù cumprà, “per prevenire la delinquenza … Continua a leggere La camorra e il litorale veneto

I fantasmi di Caorle

Sono sempre le fiamme a risvegliare il fantasma che tormenta Caorle. Nel maggio 2017 un incendio ha avvolto una delle 14 villette della vecchia lottizzazione della frazione di Ottava Presa. Ieri è toccato all'area della Falconera dove il fuoco ha intaccato la boscaglia che avvolgeva gli scheletri delle villette color ocra del vecchio progetto “Costa … Continua a leggere I fantasmi di Caorle

Caorle: la politica che rimuove

La politica caorlotta di Claudio Casella non parla volentieri. Eppure è stato un personaggio di primo piano in questi ultimi vent'anni e i sindaci di Caorle con lui hanno avuto spesso a che fare. Ora, anche dopo l'ultima inchiesta per bancarotta fraudolenta l'immobiliarista sembra essersi eclissato e di lui molti vorrebbero scordarsi. A sentire il … Continua a leggere Caorle: la politica che rimuove

Montecchio Maggiore: il traffico di coca e la rotta delle pelli

Non fosse stato per il cognome la candidatura a sindaco di Lara alle ultime elezioni amministrative, giovane e brillante avvocata da sempre residente a Montecchio, sarebbe stata salutata con simpatia. Ma il cognome Criaco nella cittadina dell'ovest vicentino pesa come un macigno, tanto più che il chiacchieratissimo padre Francesco presenziava a tutti i banchetti di … Continua a leggere Montecchio Maggiore: il traffico di coca e la rotta delle pelli

Graziano Teso, biografia di un politico veneto

Non è un mostro Graziano Teso, il primo sindaco veneto condannato per vicende di mafia. Il suo percorso non ha nulla di straordinario o di appariscente, risulta simile a quello di tanti altri politici veneti. Teso, soprannome “canottiera”, “viticoltore e pensionato” come scrive con civettuola modestia nel suo curriculum, approda alla politica in giovanissima età. … Continua a leggere Graziano Teso, biografia di un politico veneto

Le elezioni di Caorle e la camorra

Tra Luciano Donadio, a capo del gruppo camorrista che ruotava attorno ad Eraclea e l'imprenditore Claudio Casella, attivo a Caorle i contatti erano frequenti. Alla luce del sole, ad esempio, presso il centro scommesse Snai, ad Eraclea, di proprietà di Donadio. altre volte più riservato. Non un rapporto sempre facile, del resto. Quando, nel 2010, … Continua a leggere Le elezioni di Caorle e la camorra

Mafie in Veneto: arriva la Commissione parlamentare

Tanto si annunciò che accadde. La Commissione parlamentare antimafia verrà in missione in Veneto tra il 17 e il 18 luglio prossimi ed, in particolare, a Verona e a Venezia. A quattro anni dalla missione compiuta dalla Commissione presieduta da Rosy Bindi si conferma l'attenzione da parte istituzionale sulla situazione degli insediamenti mafiosi nella nostra … Continua a leggere Mafie in Veneto: arriva la Commissione parlamentare

Votare in trasferta

Va dritto al punto Carlo Pieroni, capo della polizia antimafia del nordest: occhio alle elezioni amministrative, in particolare nel veronese. Il rischio, paventato dagli inquirenti, è che possano avvenire consistenti “trasferte” di amici e parenti dai paesi di radicamento originario dell’’ndrangheta in grado di assicurare il voto ad alcuni candidati amici. Il cambio di residenza … Continua a leggere Votare in trasferta

Rifiuti nei capannoni: il riuso creativo della criminalità

Sa di beffa questa storia dei capannoni vuoti riutilizzati come discariche abusive. Mentre da più parti emergevano in questi anni interrogativi e idee su come reimpiegare l’immane patrimonio inutilizzato di immobili a destinazione industriale che punteggia la megalopoli padana, il crimine si era già messo al lavoro trovando una concreta, e molto profittevole, destinazione d’uso. … Continua a leggere Rifiuti nei capannoni: il riuso creativo della criminalità