Sindaci in offerta

“Il Mestre, candidato sindaco alle elezioni amministrative di Eraclea nel 2016, [ha] sollecitato e quindi accettato la promessa di Donadio Luciano (dirigente dell’associazione mafiosa […]) di procurare voti […] ed in cambio dell’erogazione di utilità consistenti, tra l’altro, nell’approvazione di istanze amministrative di società e persone facenti capo al sodalizio mafioso […]”. Con queste quattro … Continua a leggere Sindaci in offerta

Intesa Popolare utile ai Casalesi in Veneto

È un passaggio di 8 righe nel voluminoso rapporto della Direzione nazionale Antimafia, ma dentro c’è un mondo. Parliamo del tentativo, operato dal clan dei Casalesi, di costituire in Veneto le liste di Intesa Popolare, neonata formazione politica di centrodestra, per la Camera ed il Senato nelle elezioni del 2013. «Nell’ambito delle indagini esperite – … Continua a leggere Intesa Popolare utile ai Casalesi in Veneto

Infiltrazioni, analogie tra Lignano e Caorle

Un piccolo terremoto. Le rivelazioni sulle presunte “falsificazioni del dato elettorale”: 400 campani trasferiti a Lignano e condotti al voto per favorire l’allora vicesindaco Giovanni Iermano, risultato poi primo fra gli eletti, contenute nella relazione della Direzione Nazionale Antimafia, hanno scosso la vicina Lignano Sabbiadoro. Ma non dovrebbe lasciare indifferente nemmeno il versante veneto del … Continua a leggere Infiltrazioni, analogie tra Lignano e Caorle

Un sindaco per tutte le stagioni

 "C'è bisogno di cuore e buonsenso". E' così che Stefano Negrini motiva la sua ricandidatura a sindaco di Gazzo Veronese, comune di 5mila abitanti nella bassa veronese. Sei anni dopo la condanna (patteggiata) a due anni per associazione a delinquere e per abuso d'ufficio e otto anni dopo quella clamorosa operazione giudiziaria che portò agli … Continua a leggere Un sindaco per tutte le stagioni

Padova: mafie, urbanistica e consumo di suolo

«Siamo sicuri che i nostri controlli funzionano e non c’è nessun sentore di mafia nella nostra città». (Ivo Rossi, già sindaco reggente e candidato sindaco del centrosinistra nel 2014, il Mattino di Padova, 5 dicembre 2012) “Pensando alla nostra realtà, a Padova e nel Veneto, il problema della corruzione non è una priorità” (Massimo Pavin, … Continua a leggere Padova: mafie, urbanistica e consumo di suolo

Bitonci scivola all’Arcella

L'obbligo di chiusura dopo le 20.00 per gli esercizi commerciali tra la stazione e la prima Arcella imposto dal sindaco di Padova rischia di trasformarsi in un boomerang per l'amministrazione leghista. L'ordinanza dovrebbe far parte delle risposte concrete - il "pugno di ferro" - che il sindaco promise di utilizzare contro il degrado e la criminalità. … Continua a leggere Bitonci scivola all’Arcella

E adesso, povera Abano, voltiamo pagina?

Adesso che si fa? Con lo scioglimento del consiglio comunale di Abano, avvenuto la scorsa settimana, a due mesi dall'arresto del sindaco Luca Claudio, può prendere il via un "nuovo inizio" per la cittadina termale, dopo l'inchiesta ha messo a nudo (parzialmente, le indagini sono ancora in corso) un sistema di corruzione incistato dentro l'amministrazione, … Continua a leggere E adesso, povera Abano, voltiamo pagina?

Ma Renzi l’ha vista questa foto?

L'immagine, con tutta probabilità, la conoscete. E' stata pubblicata qualche giorno fa (qui) dal Fatto Quotidiano.it e ritrae il sindaco Tosi abbracciato - è il periodo della campagna elettorale per le regionali del 2015 - ad Antonio Giardino, imprenditore residente a Sommacampagna, in provincia di Verona, ed originario di Crotone (al loro fianco Niko Cordioli, supporter … Continua a leggere Ma Renzi l’ha vista questa foto?

Il sindaco del nostro tempo

Alle volte sembrano zampate a vuoto: proposte "temporanee" di Bitonci, sindaco di Padova, - in alcuni casi veri e propri attacchi  nei confronti di alcuni soggetti sociali - che vengono, dopo poco, ritirate. Dalla chiusura del "biologico in piassa" alla riapertura al traffico di via San Francesco, dalla vicenda del centro sociale Pedro alla "regolamentazione" … Continua a leggere Il sindaco del nostro tempo

Claudio, l’autorità e i ladri del pollaio

Perchè l'hanno rieletto? L'aspetto più interessante del sistema corruttivo messo in piedi dal sindaco di Abano Terme (e prima Montegrotto) Luca Claudio - a prestar fede alle ipotesi della magistratura - è l'accondiscendenza, se non il consenso, dimostrato dai cittadini. Claudio ha affrontato la campagna elettorale con la zavorra di un'inchiesta che aveva già fatto … Continua a leggere Claudio, l’autorità e i ladri del pollaio