Il sindaco del nostro tempo

Alle volte sembrano zampate a vuoto: proposte "temporanee" di Bitonci, sindaco di Padova, - in alcuni casi veri e propri attacchi  nei confronti di alcuni soggetti sociali - che vengono, dopo poco, ritirate. Dalla chiusura del "biologico in piassa" alla riapertura al traffico di via San Francesco, dalla vicenda del centro sociale Pedro alla "regolamentazione" … Continua a leggere Il sindaco del nostro tempo

Claudio, l’autorità e i ladri del pollaio

Perchè l'hanno rieletto? L'aspetto più interessante del sistema corruttivo messo in piedi dal sindaco di Abano Terme (e prima Montegrotto) Luca Claudio - a prestar fede alle ipotesi della magistratura - è l'accondiscendenza, se non il consenso, dimostrato dai cittadini. Claudio ha affrontato la campagna elettorale con la zavorra di un'inchiesta che aveva già fatto … Continua a leggere Claudio, l’autorità e i ladri del pollaio

Le dimissioni di Federica Guidi e di Francesco Fiore: un unico problema

Non c'azzeccano (quasi) per nulla le due dimissioni: l'ex ministra è stata sommersa dall'identità d'interessi tra il suo essere imprenditrice nel ramo petrolifero e nel suo essere ministra di un governo "fossile" prono agli interessi privati. Francesco Fiore ha presentato le sue dimissioni da consigliere comunale, dopo essere stato eletto alla testa di un solido … Continua a leggere Le dimissioni di Federica Guidi e di Francesco Fiore: un unico problema

Ambientalmente lassista

Di classifiche se ne pubblicano fin troppe, ma questa (non molto conosciuta) merita due minuti di attenzione. L'Ocse ha elaborato una scala che misura la "restrittività delle politiche ambientali" nei 25 paesi membri. Per "restrittività" s'intende la capacità di applicare il principio "chi inquina paga" per cui le esternalità ambientali e sociali derivanti dalla produzione … Continua a leggere Ambientalmente lassista

Auguri

Referendum sull'acqua pubblica e sul nucleare del giugno 2011: do you remember? Probabilmente il fatto politico più rilevante degli ultimi dieci anni e, naturalmente, in un battibaleno rimosso a reti unificate. Andando a spulciare dentro quell'evento incontriamo un dato curioso: l'indice di partecipazione aggiuntiva è la misura dei votanti al referendum in più dei votanti … Continua a leggere Auguri

L’imbroglio delle primarie

“Una sinistra così l’Europa se la sogna” è il commento di Concita De Gregorio su Reppublica a proposito del successo di partecipazione alle primarie del centrosinistra. Sottoscriviamo. E per più di un motivo: 1) Una sinistra che ignora aspetti elementari di cultura istituzionale tanto da introdurre elementi presidenzialisti – come le primarie all’italiana, negli Usa … Continua a leggere L’imbroglio delle primarie

Padova o della perduta bellezza

“Padova allora, in maggio ed in giugno, era città di una dolcezza infinita: nei portichetti bassi e medioevali un sole discreto, attenuato dalla vicinanza delle file di case, illuminava il pulviscolo, rivelava punti e pagliuzze dorate prima invisibili: i salici piangenti coprivano d’ombra le acque verdi del Bacchiglione. Le osterie accoglievano gli spuntini degli studenti … Continua a leggere Padova o della perduta bellezza

Il referendum sulle torri dell’Arcella: sovvertito il comune sentire

Alzi la mano chi l’aveva previsto. In una afosa domenica di metà giugno, ad una settimana da un altro appuntamento referendario e a conclusione di una densissima stagione elettorale, più di 7mila cittadini dei quartieri di Padova nord si sono recati alle urne per partecipare al primo referendum consultivo circoscrizionale della storia di questa città. … Continua a leggere Il referendum sulle torri dell’Arcella: sovvertito il comune sentire

Lo spritz e le sinistre

Vorrei proporre alcune considerazioni sul fenomeno “spritz” rivolgendomi, in particolare, a tutti quei soggetti politici e sociali che, da sinistra, hanno affrontato la questione in termini, perdonate la semplificazione, di “diritto di socializzare”. I temi che propongo hanno l’obiettivo di aprire una riflessione, in particolare modo a sinistra, per far sì che vengano superate quelle … Continua a leggere Lo spritz e le sinistre

Tram e porta a porta: 2 storie di ordinario fallimento

Verrebbe da pensare ad una maledizione: i pochi tentativi “riformisti” portati avanti da amministrazioni padovane sono destinati al fallimento, ieri il tram con Zanonato e oggi il porta a porta con la Destro. Certo le vicende non sono sovrapponibili e il gioco delle similitudini alle volte è pericoloso, ma forse vale la pena di percorrerlo … Continua a leggere Tram e porta a porta: 2 storie di ordinario fallimento