Prosecco e ‘ndrangheta

l business del prosecco trevigiano ha conquistato anche la 'ndrangheta crotonese. La passione della criminalità calabrese per le bollicine la scopriamo dalle carte dell'inchiesta della procura bolognese dell'altro giorno sulla 'ndrangheta nel piacentino. Il tutto nasce nel corso di una cena, avvenuta nel luglio 2012, in quel di Reggio Emilia in cui Ivano Camillotto, marito … Continua a leggere Prosecco e ‘ndrangheta

Mafie in Veneto: arriva la Commissione parlamentare

Tanto si annunciò che accadde. La Commissione parlamentare antimafia verrà in missione in Veneto tra il 17 e il 18 luglio prossimi ed, in particolare, a Verona e a Venezia. A quattro anni dalla missione compiuta dalla Commissione presieduta da Rosy Bindi si conferma l'attenzione da parte istituzionale sulla situazione degli insediamenti mafiosi nella nostra … Continua a leggere Mafie in Veneto: arriva la Commissione parlamentare

Ottava Presa (Caorle) e i soldi della ‘ndrangheta

Ora lo sappiamo: i soldi per la costruzione delle villette di Ottava Presa, progetto promosso dall’immobiliarista Claudio Casella, venivano dalla ‘ndrangheta. E più precisamente dalla famiglia Mannolo di San Leonardo di Cutro, decapitata dalla recente operazione della procura di Catanzaro. Leggiamo tra le deposizioni del collaboratore di giustizia Antonio Valerio contenute nell’ordinanza firmata dai magistrati … Continua a leggere Ottava Presa (Caorle) e i soldi della ‘ndrangheta

Votare in trasferta

Va dritto al punto Carlo Pieroni, capo della polizia antimafia del nordest: occhio alle elezioni amministrative, in particolare nel veronese. Il rischio, paventato dagli inquirenti, è che possano avvenire consistenti “trasferte” di amici e parenti dai paesi di radicamento originario dell’’ndrangheta in grado di assicurare il voto ad alcuni candidati amici. Il cambio di residenza … Continua a leggere Votare in trasferta

Un traffico ben organizzato

Si tratta di un traffico strutturato ed organizzato quello dei rifiuti che vengono stipati nei capannoni veneti in disuso. Nulla viene lasciato al caso. L’ultimo ritrovamento, nel capannone di 3 mila metri quadrati nell’area industriale di Asigliano Veneto, nel vicentino, da parte della Guardia di Finanza è l’ulteriore conferma di come ci si trovi di … Continua a leggere Un traffico ben organizzato

La scoperta della mafia a Nordest manda in tilt il paradigma dell’alterità

Il racconto mediatico sulle mafie, va da sé, segue quello giudiziario, fonte quasi esclusiva per giornalisti e analisti dei fenomeni mafiosi. Le recenti inchieste della magistratura su ‘ndrangheta e camorra in Veneto hanno così determinato uno stravolgimento nella percezione pubblica della presenza mafiosa in questa regione. Tre, in particolare, le operazioni che hanno avuto un’eco … Continua a leggere La scoperta della mafia a Nordest manda in tilt il paradigma dell’alterità

Le fatture della ‘ndrangheta

Il sasso lanciato nello stagno sta provocando un susseguirsi di onde concentriche. Il sasso è l’inchiesta Aemilia di 4 anni fa contro il clan Grande Aracri e i suoi molteplici interessi nel nord Italia, mentre tra le onde concentriche che movimentano l’acqua dello stagno c’è l’inchiesta di ieri, che ha portato alla denuncia di 25 … Continua a leggere Le fatture della ‘ndrangheta

La vocazione al comando di Donadio

Noi qua facciamo quello che diciamo noi okay? E pure a Jesolo….”. Luciano Donadio, in compagnia del nipote Giacomo Fabozzi, uno degli addetti per  ai lavori “muscolari”, sta terrorizzando un ragazzo egiziano con cui il nipote aveva avuto un diverbio pochi mesi prima. E' uno dei segnali che suggeriscono come Donadio estendesse la sua signoria … Continua a leggere La vocazione al comando di Donadio

I fili tra Eraclea e Caorle

I fili sono esili, ma in questa complicata selva che si dimostra il litorale veneto vale la pena seguirli. Facciamo qualche passo indietro: la Faecase srl è una società di Caorle nata nel 2008 e finita sotto i riflettori della magistratura emiliana nel 2013 perché scelta dal clan ‘ndranghetista emiliano/cutrese di Nicolino Grande Aracri come … Continua a leggere I fili tra Eraclea e Caorle

Il lavoro delle mafie

I guai per Ludovico Pasqual, piccolo artigiano edile, iniziano quando accetta la proposta di Antonio Pacifico, sodale di Luciano Donadio. Pasqual deve eseguire dei lavori entro una decina di giorni e Pacifico gli offre manodopera in nero da pagare in contanti. Un accordo di somministrazione di manodopera: gli operai vengono gestiti dal Pacifico e pagati … Continua a leggere Il lavoro delle mafie