Graziano Teso, biografia di un politico veneto

Non è un mostro Graziano Teso, il primo sindaco veneto condannato per vicende di mafia. Il suo percorso non ha nulla di straordinario o di appariscente, risulta simile a quello di tanti altri politici veneti. Teso, soprannome “canottiera”, “viticoltore e pensionato” come scrive con civettuola modestia nel suo curriculum, approda alla politica in giovanissima età. … Continua a leggere Graziano Teso, biografia di un politico veneto

La sentenza di Eraclea

Le sentenze dei tribunali sono passaggi cruciali. Per gli imputati, ovviamente, che ne va della loro vita. Perché possono coronare, o meno, una lunga attività repressiva. E perché costituiscono comunque dei momenti importanti, anche se non decisivi, nella comprensione degli avvenimenti. Questa sentenza riguarda una parte della lettura giudiziaria che fornì la Procura di Venezia … Continua a leggere La sentenza di Eraclea

Mondiali di sci di Cortina: lavori in corso con ‘ndrangheta

Ne hanno “beccata” una, ma ce ne sono altre, almeno quattro o cinque, sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti. Gli operai della Garda Costruzioni srl, l'impresa colpita da interdittiva antimafia dalla Prefettura di Mantova dove ha sede, installavano cavi della telefonia nella galleria della statale d'Alemagna, tra Belluno e Cortina d'Ampezzo all'altezza della piccola … Continua a leggere Mondiali di sci di Cortina: lavori in corso con ‘ndrangheta

‘Ndrangheta: un attore nell’economia veneta

La 'ndrangheta è uno degli attori consolidati dell'economia del Veneto. Lo sappiamo da anni, ma fatichiamo a prenderne laicamente coscienza, a raffigurarci questa presenza e questo ruolo. La lettura della storia che si è conclusa ieri nell'aula del tribunale di Venezia, mentre continua a Padova, può darci qualche elemento di comprensione. Non si fa impresa … Continua a leggere ‘Ndrangheta: un attore nell’economia veneta

Sfruttamento lavorativo, criminalità organizzata e attività di contrasto in Veneto

Il ruolo della criminalità organizzata nello sfruttamento lavorativo in agricoltura ha fatto nitidamente capolino in un solo caso negli ultimi anni: quello della cooperativa veronese New Labor gestita di fatto da Gaetano Pasetto assieme al commercialista crotonese Leonardo Villirillo, personaggio che a sua volta compare tra le carte dell'inchiesta Aemilia sulla 'ndrangheta cutrese nel nord Italia, … Continua a leggere Sfruttamento lavorativo, criminalità organizzata e attività di contrasto in Veneto

Usura: la vittima che non ti aspetti

I numeri sono significativi: le somme elargite alle vittime di estorsione ed usura dalla struttura del Ministero dell'Interno dedicata a questi fenomeni, sono aumentate dal 2019 e il 2020 nel Veneto del 61% per quanto riguarda le estorsioni e del 28% per quanto riguarda l'usura. Ma è bene chiarire subito che il Covid non c'entra. … Continua a leggere Usura: la vittima che non ti aspetti

Lo scomodo appuntamento

Uno scomodo appuntamento attende il primo ottobre Matteo Meoli rampollo della famiglia bergamasca di imprenditori che da un anno è entrata nel settore dei rifiuti in Veneto. Si tratta della prima udienza del processo per bancarotta fraudolenta della immobiliare Grisori Company srl di Lecco che lo vede imputato assieme a Giovanni Marinaro, personaggio già condannato … Continua a leggere Lo scomodo appuntamento

Sommacampagna: un’insediamento sui generis

Chiariamolo subito: Sommacampagna è un posto molto particolare, e se ci si doveva imbattere in un insediamento così stratificata e profondo della criminalità calabrese in Veneto non poteva che accadere in questo paesone della bassa veronese, cresciuto in fretta e affacciato ai confini con la Lombardia. Sommacampagna è un po' il non plus ultra della … Continua a leggere Sommacampagna: un’insediamento sui generis

Giuseppe La Rosa, buon tessitore di reti

Non è una figura banale quella di Giuseppe La Rosa, arrestato l'altro giorno, uomo d'onore di Cosa nostra, luogotenente, e autista, del boss Balduccio di Maggio, successore e antagonista di Giovanni Brusca e capo del mandamento di San Giuseppe Jato, reduce della faida tra Balduccio di Maggio e Brusca dove perse lo suocero e il … Continua a leggere Giuseppe La Rosa, buon tessitore di reti

Le frequentazioni padovane di Antonio Giardino

Volteggiava su Padova già da un paio d'anni nel 2018, quando era stato arrestato in seguito all'operazione Fiore Reciso, Antonio Giardino, detto totareddu, protagonista della recente inchiesta della magistratura veneziana perché ritenuto a capo di un'organizzazione 'ndranghetista nel veronese. Le sue frequentazioni padovane furono notate dagli inquirenti della Dia: con Giovanni Spadafora, Giuseppe Avignone e … Continua a leggere Le frequentazioni padovane di Antonio Giardino