Cosa nostra a Verona

Sono le telefonate con il corriere per accordarsi sulla consegna dei mobili di Mondo Convenienza a convincere definitivamente gli investigatori che la famiglia Siverino si stava trasferendo, siamo nel gennaio del 2019, in Veneto e precisamente a Valeggio sul Mincio nel veronese.

Antonio Siverino, detto U’Miliardario, è ritenuto, dalla procura antimafia di Catania, l’imprenditore di riferimento di Giuseppe Scarvaglieri, boss storico del clan Scalisi, storico raggruppamento mafioso di Adrano, piccolo centro a mezz’ora di strada da Catania. Antonio Siverini è stato arrestato ieri, assieme al figlio Francesco, ed altri tre indagati, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa nel corso di un’operazione condotta dalla procura etnea in cui sono stati sequestrati beni per un valore complessivo di 50 milioni di euro. Tra le società riconducibili al clan anche società registrate in Bulgaria e nella Repubblica Ceca.

Il boss Giuseppe Scarvaglieri è detenuto come molti componenti del clan Scalisi, formazione “old style” incline alla violenza e legata ai classici business della droga e delle estorsioni. Il clan è stato bersagliato in questi ultimi anni da un continuo susseguirsi di arresti dovuti ad una significativa proliferazione di pentiti. Ed è questo con tutta probabilità uno dei motivi che hanno convinto i Siverino a cambiare aria e trasferire armi e bagagli al nord. A diventare “trasparenti” come li ha definiti un pentito, e cioè non più presenti sul territorio.

Malgrado questo la famiglia Siverino – Antonio, il figlio Francesco con sua moglie Agatina La Mela – spalleggiavano il clan Scalisi riciclando i soldi e riparando il patrimonio del boss da possibili sequestri. A loro la Procura distrettuale di Catania contesta anche «17 episodi di trasferimento fraudolento di valori, poiché hanno fittiziamente attribuito la titolarità di altrettante imprese a svariati prestanome, con la duplice finalità di eludere la normativa antimafia e di favorire il clan Scalisi».

Le società venete sequestrate durante l’operazione di ieri sono la Buy and Sell Group srls di Verona specializzata in commercio all’ingrosso di prodotti petroliferi, amministrata da Pietro Bonanno, residente in provincia di Catania, risultato un mero prestanome, e la Ag Oil srls, medesima attività e sede legale a Villafranca Veronese e amministrata da Agatina La Mela, moglie di Francesco Siverino. Tra le società controllate dai Siverino avveniva un vorticoso giro di denaro raramente riferibile ad ragionevoli operazioni economiche. In particolare la Ag. Oil. Srls, la cui sede è in realtà lo studio di un ragioniere, Daniele Pierfranceschi, che ne custodisce le scritture contabili, risulta ricevere, nel giro di due anni, da un’altra società del gruppo 1.648mila euro. Con questi la società acquisterà una serie di immobili.

L’altra società, la Buy and Sell Group srls, era già stata oggetto di indagini in passato perché sospettata di eludere le tasse sui petroli importando dalla Bosnia Erzegovina, tramite società bulgare e ceche, prodotto petrolifero fatto figurare come gasolio per autotrasporto. In quell’occasione era stato contatto l’amministratore Pietro Bonanno il quale da Catania non riusciva ad indicare agli uomini della Guardia di Finanza la sede della “sua” società, né le modalità per poter entrare.

Un compito importante e delicato quello svolto dai Siverino che godevano della fiducia del boss Giuseppe Scarvaglieri anche perché sposato con la nipote Carmela Ilenia Scarvaglieri anche lei trasferita nel veronese assieme alla famiglia.

11 febbraio 2021 il Mattino di Padova

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...