Ottava Presa (Caorle) e i soldi della ‘ndrangheta

Ora lo sappiamo: i soldi per la costruzione delle villette di Ottava Presa, progetto promosso dall’immobiliarista Claudio Casella, venivano dalla ‘ndrangheta. E più precisamente dalla famiglia Mannolo di San Leonardo di Cutro, decapitata dalla recente operazione della procura di Catanzaro. Leggiamo tra le deposizioni del collaboratore di giustizia Antonio Valerio contenute nell’ordinanza firmata dai magistrati … Continua a leggere Ottava Presa (Caorle) e i soldi della ‘ndrangheta

La vocazione al comando di Donadio

Noi qua facciamo quello che diciamo noi okay? E pure a Jesolo….”. Luciano Donadio, in compagnia del nipote Giacomo Fabozzi, uno degli addetti per  ai lavori “muscolari”, sta terrorizzando un ragazzo egiziano con cui il nipote aveva avuto un diverbio pochi mesi prima. E' uno dei segnali che suggeriscono come Donadio estendesse la sua signoria … Continua a leggere La vocazione al comando di Donadio

I fili tra Eraclea e Caorle

I fili sono esili, ma in questa complicata selva che si dimostra il litorale veneto vale la pena seguirli. Facciamo qualche passo indietro: la Faecase srl è una società di Caorle nata nel 2008 e finita sotto i riflettori della magistratura emiliana nel 2013 perché scelta dal clan ‘ndranghetista emiliano/cutrese di Nicolino Grande Aracri come … Continua a leggere I fili tra Eraclea e Caorle

Il lavoro delle mafie

I guai per Ludovico Pasqual, piccolo artigiano edile, iniziano quando accetta la proposta di Antonio Pacifico, sodale di Luciano Donadio. Pasqual deve eseguire dei lavori entro una decina di giorni e Pacifico gli offre manodopera in nero da pagare in contanti. Un accordo di somministrazione di manodopera: gli operai vengono gestiti dal Pacifico e pagati … Continua a leggere Il lavoro delle mafie

Sindaci in offerta

“Il Mestre, candidato sindaco alle elezioni amministrative di Eraclea nel 2016, [ha] sollecitato e quindi accettato la promessa di Donadio Luciano (dirigente dell’associazione mafiosa […]) di procurare voti […] ed in cambio dell’erogazione di utilità consistenti, tra l’altro, nell’approvazione di istanze amministrative di società e persone facenti capo al sodalizio mafioso […]”. Con queste quattro … Continua a leggere Sindaci in offerta

Caorle, la lottizzazione di Ottava Presa finita tra debiti e sterpaglie

Le fiamme che hanno avvolto la notte scorsa la villetta della “Nava Immobili srl” hanno riacceso l’interesse sulla vecchia lottizzazione che ha riguardato la frazione di Ottava Presa nel comune di Caorle. Una lottizzazione finita tra sterpaglie e tra debiti insoluti. Le 14 villette sono ancora al grezzo dopo che nel 2011 è scaduto il … Continua a leggere Caorle, la lottizzazione di Ottava Presa finita tra debiti e sterpaglie

Caorle, sospetti sul Villaggio delle Terme

Gli scheletri delle villette color ocra sono immerse nella vegetazione. Il cantiere è abbandonato dalla fine degli anni '90 quando lo società che ha dato il via al progetto "Costa Verde" è finita gambe all'aria lasciando che davvero il verde si riprendesse i suoi spazi. A dispetto della pace avvolgente che si respira, attorno a … Continua a leggere Caorle, sospetti sul Villaggio delle Terme

Caorle, Casella «sfiora» la ’ndrangheta

Ancora ditte in odore di criminalità organizzata in attività a Caorle. E ancora contatti con l'immobiliarista Claudio Casella. Questa volta occorre scavare un po' nel tempo quando, nel 2008, ha inizio il cantiere per 14 villette a Ottava Presa, una frazione di Caorle. Il permesso di costruzione è richiesto dalla Nava Immobili srl dell'immobiliarista Claudio … Continua a leggere Caorle, Casella «sfiora» la ’ndrangheta