Terzo incendio alla Futura

Un incendio è un incendio, due incendi una coincidenza, tre incendi in un anno e mezzo, come si spiegano? Le fiamme si sono levate, nella tarda serata di lunedì, nell’ultimo capannone rimasto integro nello stabilimento di stoccaggio di rifiuti della Futura srl di Montebello Vicentino. Gli altri due capannoni avevano preso fuoco nel giugno e nel settembre del 2020. Mentre nei primi due capannoni erano stipati rifiuti destinati a divenire materiale combustibile per gli inceneritori tedeschi, ad andare in fumo l’altra notte è stato soprattutto materiale plastico e cartaceo frutto della raccolta differenziata urbana.

Un elemento che lascia perplessi gli investigatori è il fatto che all’interno dello stabilimento i dispositivi per la prevenzione e lo spegnimento degli incendi fossero perfettamente funzionanti il che farebbe supporre o il dolo o un eccesso di trascuratezza nella gestione dei dispositivi.

La Futura srl è stata acquisita nel maggio 2019 tramite la società C.m.c. srl dall’imprenditore, originario della provincia di Lecco, Clemente Meoli, scomparso nel maggio di quest’anno.

Il fatturato del gruppo è attorno ai 19 milioni e conta una quarantina di dipendenti. La famiglia Meoli ha assicurato, dal momento della sua entrata nella gestione, un aumento di capitale di 3 milioni di euro delle aziende del gruppo. La morte dell’imprenditore – molto attivo in Veneto nel campo dei prodotti petroliferi e in Friuli nel campo dei rifiuti – ha costretto la famiglia proprietaria ad una riorganizzazione interna. C’è da dire che nella conduzione del gruppo Futura era già attivo il figlio Matteo così come una solida esperienza nel campo della gestione dei rifiuti fin dagli anni ’80, può vantarla il fratello del padre, Camillo Meoli.

Secondo fonti accreditate sarebbero in corso delle trattative riservate per l’acquisto dello stabilimento di Montebello Vicentino da parte di Hera Ambiente all’interno della sua strategia di espansione nel vicentino. La famiglia Meoli è entrata da protagonista nel mercato dei rifiuti a nordest: il gruppo è attivo nel settore della raccolta e il trattamento dei rifiuti urbani collaborando con una serie di comuni del vicentino e in quello dei rifiuti speciali e delle bonifiche.

Tra le altre cose Il gruppo Futura risulta comproprietario assieme all’Ideal Service società cooperativa, della Berica Ambiente scarl di Pasian di Prato in provincia di Udine ed è rappresentata nel consiglio d’amministrazione da Valter Baruchello imprenditore e politico vicentino di lungo corso. Da quella compagine societaria è uscita nel febbraio di quest’anno la Sesa di Este.

Dal 2013 al settembre 2021 in Veneto gli incendi agli impianti di trattamento, smaltimento e recupero dei rifiuti, sono stati 74. Secondo il Rapporto Ecomafia di Legambiente dopo un calo nel 2020 gli incendi a livello nazionale, tendono di nuovo ad aumentare: nel 2020 se ne sono registrati 180, mentre nei primi 9 mesi del 2021 il conto è già arrivato a quota 195.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...