La Coge Mantovani non entra nel Consorzio Venezia Nuova

Se non è una porta in faccia ci assomiglia molto. L’ultima comunicazione del Consorzio Venezia Nuova all’impresa CogeMantovani, l’impresa nata dall’affitto alla famiglia Chiarotto del ramo d’azienda da parte di un gruppo d’affari lombardo, sembra spegnere le speranze di poter proseguire i lavori del Mose.

“Alla luce del colloquio e della lettura del contratto d’affitto dal quale si evince che la partecipazione al Consorzio Venezia Nuova non rientra tra i rapporti consortili oggetto del ramo affittato ribadiamo che allo stato non riteniamo che l’impresa Coge sia subentrata o possa subentrare automaticamente nell’esecuzione degli interventi (cd. contratti) elencati nell’elenco allegato al contratto d’affitto” scrivono Giuseppe Fiengo e Francesco Ossola nella lettera datata 24 settembre.

I Commissari del Consorzio stoppano l’idea che essendo Mantovani socio del Cvn automaticamente possa subentrarvi CogeMantovani .

E non basta, Fiengo e Ossola chiariscono: “non appare dunque possibile alcune automatico effetto di subentro nei cd. contratti, e – quand’anche, come non crediamo, lo stesso si dovesse ritenere operante – resta fermo il diritto di recesso che ci riserviamo di esercitare”.

Il difetto, da quanto si apprende nella missiva dei Commissari, pare risalire all’atto stipulato l’8 giugno di quest’anno nello studio di Loreggia del Notaio Roberto Franco e divenuto effettivo il 1 agosto, che non contempla l’adesione al Consorzio Venezia Nuova tra gli oggetti della transazione.

Le conseguenze del supposto errore ricadono quasi interamente sui 117 dipendenti superstiti della Mantovani che da una settimana non accedono ai cantieri del Mose visto il niet del Consorzio. E che attendono il 15 ottobre, data entro la quale la Coge Mantovani ha garantito assicurerà gli stipendi di agosto e settembre. La non adesione automatica al Consorzio d’altronde potrebbe determinare il recesso da parte di Coge del contratto sottoscritto con Mantovani.

Ma un’altra brutta notizia si abbatte sulle strategie di espansione immaginate da John Gaethe Visendi – vero stratega di Coge – e Manuela Maria Ferrari, la proprietaria del cento per cento delle quote. Il direttore delle CogeMantovani International, Daniel Righini, residente a Londra e amministratore di diverse società di capitali, ha interrotto i rapporti con la Coge ai primi di settembre con una raccomandata in cui lamenta l’improduttività della relazione professionale con Coge. Nei fatti, malgrado la delega a ricercare e sviluppare i business a livello internazionale alla CogeMantovani International a Daniel Righini non sarebbero mai arrivati i capitali per sviluppare gli accordi trovati.

Ricordiamo che l’intervento del gruppo d’affari lombardo era stato positivamente salutato proprio perché avrebbe portato dote contratti e risorse finanziarie dai “fondi inglesi”. La strategia di rilancio della nuova Mantovani sarebbe passata per Londra, secondo quanto dichiarato dai nuovi proprietari.

Dalla sede di via Belgio a Padova il gruppo risponde assicurando l’esistenza di importanti preaccordi con importanti gruppi internazionali per lavori come la costruzione del nuovo porto di Algeri, una linea ad alta tensione tra Bielorussia e Polonia. C’è da sperare che questi business possano andare a segno velocemente. Da quanto ci risulta dalla lettura della visura camerale della Coge Mantovani del capitale sociale di 5 milioni risulta effettivamente versata la somma di 1,2 milioni che corrisponde esattamente all’ammontare dell’affitto dovuto a Mantovani. Niente di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...