L’Osservatorio riprenderà le sue attività a fine agosto malgrado sia già cessato – viste le dimissioni della Giunta e il commissariamento dell’amministrazione lagunare – il sostegno da parte dell’amministrazione comunale di Venezia. Si tratta di un curioso effetto collaterale dell’inchiesta che sta portando a galla il sistema corruttivo veneto.

La fruttuosa collaborazione tra l’assessorato all’ambiente del Comune di Venezia e Legambiente che ha permesso la nascita dell’Osservatorio e questi mesi di intensa attività, si è conclusa, speriamo temporaneamente. Proprio chi ha denunciato per tempo la corruzione come principale causa della devastazione ambientale e dell’essicamento della democrazia nella nostra regione ha visto mancare il prezioso sostegno istituzionale che ne ha permesso l’attività.

Non per questo demordiamo: siamo al lavoro con nuovi progetti di ricerca e di informazione, aperti alla collaborazione con diversi soggetti sociali ed istituzionali.

I fatti, testardi, ci stanno dando ragione. Fin troppo.

I prossimi appuntamenti

 

CAMPOLONGO DI VOLONTARIATO / giustizia sociale, legalità, beni comuni

Dal 26 luglio al 2 agosto – Campolongo Maggiore

Prende avvio il  primo campo di volontariato su beni confiscati alla Mala del Brenta nel Comune di Campolongo Maggiore (VE). é organizzato dalla federazione veneta del MoVI – Movimento di Volontariato Italiano, dal presidio di Libera della Riviera del Brenta, dall’associazione di promozione sociale “PrincipiAttivi” in collaborazione con l’amministrazione comunale di Campolongo Maggiore ed insieme a Osservatorio Ambiente e Legalità, prevede la riqualificazione di due beni confiscati alla Mala del Brenta.
Parte importante del campo è dedicata alle attività formative e agli incontri con testimoni impegnati sul fronte della legalità e della giustizia sociale. Sarà dato molto spazio all’animazione territoriale con attività serali volte a promuovere l’interazione dei volontari con la cittadinanza. Per info clicca qui.

SEMINARIO / Conoscere le mafie, costruire la legalità. Il ruolo degli enti locali

11 settembre ore 9 – Calalzo di Cadore

Avviso Pubblico organizza un seminario di formazione nazionale per tutti gli organi dirigenti dell’Associazione e gli amministratori locali. Gianni Belloni, coordinatore dell’Osservatorio, terrà una conferenza sul tema Mafie e ciclo del cemento e dei rifiuti.Per saperne di più, clicca qui.

DIBATTITO / LA CORRUZIONE DIVORA L’AMBIENTE

13 settembre ore 20.30 – Festambiente Mirano, piazza Aldo Moro

Saranno presenti Gianni Belloni, giornalista e coordinatore dell’Osservatorio Ambiente e Legalità, Antonio Pergolizzi, giornalista e scrittore e l’avvocato e presidente di CeAG Veneto, Luca Tirapelle.

GIORNATA DELLA LEGALITà / FESTAMBIENTE VENEZIA

27/28 settembre – Venezia

Stiamo organizzando una giornata interamente dedicata alla legalità all’interno di Festambiente Venezia che si terrà l’ultimo fine settimana di settembre. In quell’occasione continueremo la nostra battaglia contro la corruzione, raccogliendo le firme per aderire al manifesto contro la corruzione STOP CORRUZIONE VENETA.

Ad oggi siamo arrivati a 184 firme, grazie a tutti quelli che hanno dato la loro adesione e a quelli che vorranno combattere con noi per la difesa della legalità e dei beni comuni.

Ringraziamo vivamente Gianfranco Bettin per il suo comunicato pubblicato pochi giorni fa, in cui chiede al commissario di Venezia Zappalorto di mantenere il sostegno all’Osservatorio Ambiente e Legalità in quanto «meritoria struttura, che affianca la pubblica amministrazione in un compito irrinunciabile». Noi continuiamo a lavorare.